In classe con eccezionale normalità - Intervista alla mamma di un bambino ad alto potenziale cognitivo
 
    Stai leggendo il giornale digitale di "F.MASCI" su
    Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

    "F.MASCI" Interviste 17/02/2018 17/02

    In classe con eccezionale normalità

    Intervista alla mamma di un bambino ad alto potenziale cognitivo

    Di seguito riportiamo l' articolo scritto da due ragazze del Liceo Scientifico F. Masci e pubblicato sul centrino in data 23/11/2017.

    Alessandro è un bambino di sette anni APC, cioè ad alto potenziale cognitivo. La sua eccezionale normalità lo ha portato ad essere un bambino molto intuitivo, con un alto senso della giustizia, appassionato di scienze. La lettura della prima breve parola, all’età di due anni, fu attribuita dai genitori al caso, una semplice combinazione. Troppe combinazioni, però, nelle tranquille giornate di Alessandro: scoprire un errore nel calcolo del resto da parte di un cassiere, calcolare a mente cifre non molto semplici. “Fin da piccolo –ci spiega la madre- è stato un bambino intellettualmente vivace e molto critico nei confronti del mondo circostante. Manifestava il suo desiderio di scoprire e di conoscere il mondo attraverso frequenti domande su argomenti apparentemente irrilevanti, ma che suscitavano in lui molto interesse”. Sempre all’età di due anni, dopo aver cominciato a parlare, Alessandro riusciva ad usare correttamente condizionale e congiuntivo. Prima di entrare nella scuola materna era già in grado di leggere, scrivere, fare conti, giocare al tris e ricordare strade dov’era stato anche solo poche volte grazie al suo eccezionale senso dell’orientamento. Queste sue capacità hanno portato i genitori a documentarsi e a rivolgersi ad esperti i quali hanno riconosciuto Alessandro come un bambino intellettualmente più dotato rispetto ai coetanei, più veloce nell’apprendimento e molto creativo. Una situazione nella quale si trovano anche molti ragazzi abruzzesi di varie età che fanno parte di un’associazione nazionale che ha come scopo quello di affiancarsi ai genitori per dare consigli e creare momenti di incontro e dialogo. Anche chi è plus dotato, infatti, può incorrere paradossalmente in forme di disagio nell’inserimento scolastico o sociale. Ma i genitori di Alessandro hanno fatto il possibile per non renderlo un fenomeno da additare e per garantirgli una vita serena, come quella di qualsiasi altro bambino, rispettando e coltivando la sua curiosità e il suo desiderio di apprendere. Così la sua eccezionalità non gli ha impedito di inserirsi al meglio nel suo gruppo di compagni di classe, con i quali è in ottimi rapporti, sebbene in alcuni momenti le differenze emergano in modo evidente e richiedano una didattica personalizzata. “La legge italiana prevede il salto di classe -ci racconta la madre- e al momento noi preferiamo non avvalerci di questa possibilità per consentire al bambino di stare con i suoi compagni. Preferiamo garantirgli un’infanzia tranquilla e una quotidianità il più possibile adeguata alla sua età. Accelerare il percorso scolastico è un’opportunità, ma non per tutti i bimbi APC è una scelta ottimale, va sempre valutato il singolo caso".   

     

    Rebecca Serano e Alice Buccella  


    Condividi questo articolo





    edit

    Scrivi su Scuolalocale clear remove

    Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo

    edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    doneChiudi
    Racconta la tua esperienza Scuola-Lavoro!
    Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto di alternanza e racconta l'esperienza; la redazione di Scuolalocale del tuo Istituto riceverà queste informazioni e le pubblicherà su Scuolalocale.
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
    Seleziona il progetto che vuoi raccontare, non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    Invia la tua Idea clear remove

    Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
    account_circle
    pin_drop
    Seleziona il tuo Istituto

    Seleziona l'ambito della tua idea

    mode_edit

    thumb_up

    La tua idea è stato inviata a Scuolalocale!

    Grazie!

    doneChiudi
    Chiudi
    Chiudi