Microcredito: un incentivo per dare vita al tuo futuro - Piccolo prestito, grande progetto
 
Stai leggendo il giornale digitale di "F.MASCI" su
Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

"F.MASCI" Attualità 12/02 12/02

Microcredito: un incentivo per dare vita al tuo futuro

Piccolo prestito, grande progetto

Il 2 febbraio si è tenuto, presso il Liceo scientifico F. Masci, un incontro con la dott.ssa Paola Forte, referente e responsabile abruzzese dell’Associazione PerMicroLab Onlus. Quest’associazione, fondata nel 2003 a Torino, ha sedi in tutta Italia ed ha, come scopo, quello di favorire lo sviluppo del microcredito rimuovendo gli ostacoli che limitano la partecipazione di individui meno abbienti, assistere e sostenere piccole iniziative commerciali, prevenire il fenomeno dell’usura. Per comprendere appieno ciò che PerMicroLab fa, bisogna capire prima di tutto cos’è il microcredito. Il microcredito è un finanziamento per coloro che non possono richiedere prestiti o mutui in banca e che hanno bisogno di aiuto per realizzare i propri sogni. La prima persona a pensare a questo tipo di aiuto è stata Muhammad Yunus. Egli nasce in Bangladesh, nel 1940, da una famiglia abbastanza agiata da potergli permettere di andare a studiare Economia nel Tennessee. All’età di 21 anni, diventato professore universitario, decide, al contrario di gran parte dei suoi amici, di tornare in patria. Nel 1974 il Bangladesh è colpito da una carestia che costringe moltissimi a mendicare per le strade; la cosa più semplice, apparentemente, potrebbe sembrare proprio fare l’elemosina, ma secondo Yunus “l'elemosina dà solo al donatore l’impressione di fare qualcosa e chi raccoglie denaro mendicando non è motivato a migliorarsi. Mendicare priva l’uomo della sua dignità, togliendoli l’incentivo a provvedere alle proprie necessità con il lavoro, lo rende passivo”. Sulla base di questo suo pensiero, il 6 giugno 1979 ottiene l’incarico di avviare il progetto “Grameen” nella regione del Tangail. La Grameen Bank rappresenta un nuovo modo di agire e di porsi nei confronti dei clienti, PerMicro, analogamente alla Grameen Bank, non si basa sul reddito del cliente, ma si basa sulla fiducia e sulla competenza e in questo modo riesce ad abbattere le barriere che i meno abbienti, gli stranieri ecc. hanno nell’avviare una propria azienda. Quest’associazione, non solo dà aiuto finanziario, ma fornisce sostegno e motivazione per far sì che la nuova azienda funzioni bene e che i clienti raggiungano il proprio sogno. Un esempio di ciò che è successo a numerose persone grazie al microcredito, può essere quello di Andrea Marino, un direttore di sala e barman acrobatico abruzzese che ha la passione di creare piccoli oggetti di arredo (vasi, lampade ecc.), partendo da un cubo di legno sempre della stessa dimensione e aggiungendo man mano piccoli particolari. Il nome della sua attività è "Altraforma 360°" perché, non avendo svolto studi di design, dall’idea iniziale arrivava a creare sempre qualcosa di diverso dal progetto. Inizialmente ha incontrato numerose difficoltà sia nell’iter burocratico sia per riuscire ad esporre i propri prodotti nelle fiere (dato che in Italia i costi sono 5/6 volte più alti che nel resto dell’Europa!), ma grazie a PerMicro, alla fine, è riuscito a realizzare il suo sogno. Ora i suoi prodotti sono richiesti soprattutto in Europa, in particolare in Germania e in Spagna.  

di Alessandra D'Orazio

di Giorgia De Cesare


Parole chiave:

scuolalocale , scuolalocale.it

Condividi questo articolo



 


    edit

    Scrivi su Scuolalocale clear remove

    Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto.
    account_circle
    email
    Seleziona la redazione a cui inviare il tuo articolo
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    doneChiudi
    Racconta la tua esperienza in un progetto di alternanza Scuola-Lavoro.
    Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto e racconta la tua esperienza. La redazione e il capo-redattore riceveranno e pubblicheranno il contenuto su Scuolalocale, nell’area progetti Scuola-Lavoro.
    account_circle
    email
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
    Seleziona il progetto che vuoi raccontare. Non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    Chiudi
    Chiudi