HPV: la scelta falla tu! - Gli studenti del Masci incontrano un docente universitario riguardo il tema vaccini
 
    Stai leggendo il giornale digitale di "F.MASCI" su
    Clicca qui per leggere il giornale di un altro Istituto.

    "F.MASCI" Attualità 05/02/2018 05/02

    HPV: la scelta falla tu!

    Gli studenti del Masci incontrano un docente universitario riguardo il tema vaccini

    Negli ultimi tempi a tutti sarà capitato di imbattersi per sbaglio in discussioni ed opinioni contrastanti riguardo i vaccini. Queste iniezioni, che tutti abbiamo sperimentato almeno una volta nella vita, sembrano, infatti, ormai essere le protagoniste della scena politica italiana. Ciò che, però, la maggior parte degli italiani vuole sapere è: cosa sono davvero i vaccini? E soprattutto, sono vantaggiosi o dannosi per la salute?

    Il giorno 31 gennaio 2018, i ragazzi delle classi IV D, V C, V D e V E del Liceo scientifico F. Masci, si sono riuniti presso la sala consiliare della Provincia di Chieti per discutere riguardo l’argomento con il Dott. Giulio Calella, docente universitario specializzato in malattie immunitarie e medicina legale.

    Il docente, durante il convegno, ha illustrato e messo a confronto due tipi di vaccinazioni non obbligatorie: l’influenza, che scompare con l’arrivo della primavera, e il sempre presente HPV.

    Immagine 1

     

    Quest’ultimo, a differenza dell’influenza che può colpire anche gli animali, è un virus capace di infettare e di replicarsi soltanto nelle cellule dell’uomo indipendentemente dal sesso. Esso, infatti, si ingloba nelle cellule epiteliali e nelle mucose distruggendo la citocheratina e provocando lesioni più o meno gravi. Il virus può essere contratto, infatti, anche in piscina e manifestarsi tramite vesciche sui piedi e sulle mani, ma allo stesso modo, l’HPV spegne la difesa tumorale contribuendo a trasformare le cellule in cellule tumorali. Questo virus, infatti, può causare carcinomi nella cervice uterina della donna e nei genitali dell’uomo. Questi in seguito portano a metastasi e tumori maligni. I vaccini, quindi, non preservano la popolazione soltanto dalle infezioni, ma anche da pericolosissimi tumori. Questi, infatti, sono formati con frammenti di virus innocui e non infettivi e con le proteine che aiutano l’HPV a distruggere le difese immunitarie; in un certo senso è come se fosse presente il virus morto e quindi ormai inoffensivo. Il virus, però, viene riconosciuto causando la produzione di anticorpi e preservandoci da future infezioni e malattie.

    Per l’HPV sono stati approvati due vaccini il tetravalente Gardasil e il bivalente Cervalix ed entrambi sono consigliati dallo Stato.

    Nonostante, però, i numerosi benefici che provocano, sono numerosi gli italiani che li ritengono più dannosi che vantaggiosi. Uno dei motivi è un articolo che correlava i vaccini all’autismo dimostrando che tutti i bambini autistici erano stati vaccinati.

    Essendo, però, più della metà della popolazione vaccinata, le tesi non sono sufficienti e la dimostrazione risulta infondata.

    Quindi adesso la domanda si pone spontanea: sono peggio le pochissime controindicazioni, molto spesso indolori, dei vaccini oppure tumori e infezioni?

    Preferiamo far riemergere le malattie ormai estinte innescando l’effetto gregge, come nei paesi dove non vi sono vaccini per motivi sociopolitici, oppure progredire rendendo obbligatori i vaccini come nelle grandi università americane?  

    di Alessandra D'Orazio

    di Giorgia De Cesare


    Parole chiave:

    scuolalocale

    Condividi questo articolo





    edit

    Scrivi su Scuolalocale clear remove

    Scrivi un articolo e invialo alla redazione di un Istituto
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo

    edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    doneChiudi
    Racconta la tua esperienza Scuola-Lavoro!
    Inserisci i tuoi dati, seleziona il progetto di alternanza e racconta l'esperienza; la redazione di Scuolalocale del tuo Istituto riceverà queste informazioni e le pubblicherà su Scuolalocale.
    account_circle
    email
    local_phone
    pin_drop
    Seleziona la redazione del tuo Istituto o quella alla quale vuoi inviare il tuo articolo
    Seleziona il progetto che vuoi raccontare, non c'è? Chiedi subito al tuo tutor aziendale di inserirlo!
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    mode_edit
    Foto attach_file
    Indietro
    thumb_up

    Il tuo articolo è stato inviato alla redazione da te indicata!

    Attendi una loro risposta, grazie!

    Invia la tua Idea clear remove

    Descrivi la tua idea e inviala a Scuolalocale.
    account_circle
    pin_drop
    Seleziona il tuo Istituto

    Seleziona l'ambito della tua idea

    mode_edit

    thumb_up

    La tua idea è stato inviata a Scuolalocale!

    Grazie!

    doneChiudi
    Chiudi
    Chiudi